INTERVISTA A ROBERTA VIXEN: dall’ombretto blu alle ciglia di visone

Nata nel 1996 a Bergamo, con una dote unica nella realizzazione di makeup artistici, lei è Roberta Vixen, makeup artist e influencer, arrivata tra i Top 10 dei NYX Face Awards Italia 2017.

Oggi Roberta è qui con noi per raccontarci qualcosa della sua vita, ma soprattutto per darci qualche consiglio in più sul mondo del makeup!

Ciao Roberta,

benvenuta su We Are Italian Bloggers,

1- sei molto giovane ma con un talento unico, quando hai scoperto questa tua passione per il Make-up?

Ho scoperto la mia passione piano piano in realtà.

Fin dalle elementari mi piaceva tantissimo sperimentare con smalti colorati ed i primi trucchi da bambini che si trovavano nei classici regali di Natale o nei giornalini.

Poi alle medie, presa dalla voglia di essere diversa e più grande delle altre bambine, un bel giorno, oltre alla matita nera, decisi di uscire di casa con dell’ombretto blu scuro sulle palpebre (scelta discutibilissima, ma a quanto pare quel blu di una pochette di Pupa mi ispirava molto).

Quel giorno me lo ricordo come fosse ieri: gli sguardi della gente quasi sconvolta, mia mamma che mi rimproverava mentre mi accompagnava. Da lì iniziai a sentirmi come mi sento la maggior parte delle volte. Fu solo con il mio primo viaggio a New York, in seconda superiore, che capii quanto il makeup condizionava e trasformava la mia vita di tutti i giorni.

I negozi di makeup enormi, le commesse con i loro look impeccabili, i commessi con i tacchi alti e le parrucche colorate, quasi maestosi nella loro fierezza, mi aprirono gli occhi su un mondo di libertà di espressione sia personale che artistica che in Italia non avevo mai visto e nemmeno mai immaginato. Ritornata in Italia, cominciai ad impegnarmi ogni giorno per migliorare le mie abilità.

Truccandomi ogni giorno per andare a scuola con eyeliner e sopracciglia definite, adesso posso dire di riuscire piuttosto bene in questa arte.

2- sui tuoi profili vediamo tantissimi close-up di trucchi artistici, prendi ispirazione da qualcuno, oppure le tue “opere” sono tutto frutto della tua fantasia?

Tutti i lavori che realizzo sono ispirati da qualcosa o qualcuno. La natura è la mia fonte principale d’ispirazione. La notte in modo particolare è la mia musa, nonché mia compagna nella creazione stessa. Infatti mi piace molto stare sveglia fino all’alba a realizzare i miei makeup, nel silenzio e nella tranquillità, perché è il momento della giornata in cui si scatena la mia fantasia.

Poi ci sono tantissimi artisti stranieri che seguo assiduamente, da cui prendo spunto per esercitarmi nella tecnica. In primis tutto il team artistico di Kat Von D Beauty. Da sempre sono fan sfegatata del full glam delle beauty guru americane, ma nell’ambito artistico seguo molto anche artisti minori con uno stile unico. Pochi Italiani purtroppo si avventurano in questo genere, ma tra i miei preferiti c’è sicuramente Greta Agazzi, la mia prima vera ispirazione nel seguire la strada dei close up insieme a Gianluca Biscotti.

3- Sia l’anno scorso, che quest’anno hai partecipato ai NYX Face Awards Italia, passando la prima selezione e qualificandoti tra Top 10, ti sarebbe piaciuto arrivare in finale? Parteciperai anche il prossimo anno? 

Si mi piacerebbe tantissimo arrivare in finale! L’ultima prova è quella in cui devi mettere davvero dentro tutto te stesso, sviscerare ogni tuo sentimento tramite il makeup. Purtroppo il mio cervello si intrippa quando mi viene dato un tema. Difficilmente mi vengono idee e quindi partecipare mi risulta molto impegnativo. Però trovo che sia un modo fantastico per mettersi alla prova in qualcosa di diverso, che non si è mai visto in Italia. Per portare un po’ della magia degli americani anche tra noi. Quindi a malincuore per il mio benessere mentale, credo che parteciperò anche l’anno prossimo.

4- Da quando sei entrata a far parte di questo mondo “Social”, qual è stata la tua più grande soddisfazione?

La mia più grande soddisfazione è stata quella di aver conosciuto tante persone come me da tutto il mondo. Sono sempre stata una persona timida, sempre esclusa e presa in giro per molti motivi. I social mi hanno aiutato a confrontarmi con gli altri e a scoprire che esiste molto di più da scoprire degli altri di quello che vedevo nei miei compagni di scuola. C’era molto di più da condividere quando mi aprivo con gli altri e loro facevano lo stesso con me. E ho iniziare così a crescere anche a livello personale. Un’altra grande soddisfazione per me è stato il sostegno di altri artisti e brand fantastici. Mi hanno fatto davvero sentire speciale ed è anche grazie a loro se sono arrivata fino a qui.

5- Parliamo di prodotti, quali sono i tuoi brand preferiti?

I miei brand preferiti in assoluto sono Anastasia Beverly Hills, Kat Von D Beauty e Nyx Professional Makeup. Sono brand di cui praticamente uso e amo quasi ogni prodotto.  Poi beh, potrei andare avanti con tantissimi brand indie che adoro, ma la lista diventerebbe davvero lunga.

6- Per tutte le ragazze che si stanno avvicinando adesso al mondo del makeup, che prodotti consiglieresti per aiutarle a creare il loro “Starter kit”?

Sicuramente ci sono tanti prodotti, non per forza costosissimi, che vanno bene per un starter kit. C’è anche da dire che non tutti i prodotti vanno bene per ogni singola ragazza.

Detto questo i miei “must have” per un started kit sono il fondotinta Revlon Colorstay, la cipria traslucida di Debby, i correttori liquidi HD di Nyx, le Micro Brow Pencil di Nyx per un effetto naturale e le Dipbrow Pomade di Anastasia Beverly Hills per della insta-brows, Bahama Mama di The Balm per il contouring sui toni caldi, gli ombretti refill di Nabla per gli occhi.

Una piccola chicca che ho scoperto da poco: un ombretto dei più chiari della linea Pret à Lumière di Catrice da usare come illuminante per il viso.

7- Mentre per le “Makeup addicted” riesci a trovare un solo prodotto che ha cambiato la tua “vita” diventando un tuo “Mai più senza”?

Sicuramente il prodotto che per me è diventato indispensabile è il Clear Brow Gel di Ananastasia Beverly Hills. Fissa alla perfezione le sopracciglia senza appesantirle. Poi ci sarebbero anche le mink lashes, ovvero le ciglia finte di visone che hanno cambiato completamente il mio modo di vedere le ciglia finte.

Consiglio a tutte di provarne almeno un paio prima o poi per apprezzarne la differenza di resa sull’occhio e per sentirsi davvero come Bambi.

8- Abbiamo parlato del passato e del presente, adesso l’ ultima domanda la dedichiamo al futuro.. Hai qualche progetto in mente (ovviamente che puoi svelare) che stai per realizzare o realizzerai?

Sicuramente voglio cercare di portare avanti il mio canale di YouTube, creando contenuti sempre più interessanti e di qualità.

Se invece pensiamo a un futuro molto più prossimo, mi piacerebbe molto avere una mia linea di cosmetici (lo so super mainstream, ma è un sogno che ho da sempre da quando sono diventata makeup artist).

Un piccolo brand di prodotti altamente performanti, dedicati alle makeup addicted ed ai makeup artist che cercano colori, texture e finish particolari. Non da grande distribuzione ma di nicchia se vogliamo. Oppure anche una mia linea di ciglia finte non mi dispiacerebbe.

 

Grazie Roberta per la tua disponibilità e per aver condiviso con noi il tuo mondo.

Instagram: @RobertaVixen

Youtube: Robertavixen

Kristel

The following two tabs change content below.
Kristel Longo
Fondatrice di We Are Italian Boggers! Classe 1990, Catanese e Beauty Blogger da ben 8 anni! Responsabile Dermocosmetica ed una grande passione per il Make-up. Apparsa su tutte le reti Mediaset nel Febbraio 2017 con lo spot Beentouch.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *